giovedì 23 novembre 2017

Concorso letterario: "La Natura incontra l'Arte"

Carissimi lettori e lettrici del blog
oggi ho selezionato un concorso che vede la partecipazione non solo di poeti, ma anche di tutti voi che amate la musica, la fotografia o la pittura. 

Cari pittori, musicisti poeti e fotografi ad ognuno la propria arma per partecipare, affilate le matite, colorate i pennelli, vibrate le note e cogliete le emozioni della natura con gli scatti fotografici. 

Mostrate quanto amate la natura che ci circonda con le vostre capacità, io intanto vi posto tutte le informazioni necessarie.
Buon lavoro.




“La Natura incontra l’Arte” - Concorso Nazionale di Poesia, 
Musica, Pittura e Fotografia
Scadenza: 15 gennaio 2018

Organizzato da: Associazione Culturale Althedame di Este
E-mail: daruanna64@gmail.com
Internet: Facebook “Gruppo Althedame”
REGOLAMENTO
Ogni sezione del concorso è aperta a tutti coloro che abbiano già compiuto sedici
anni.
Sezione A - POESIA
1) Giovani: dai 16 ai 25 anni
Tema: Natura maestra d’arte e di poesia.
Lunghezza: una sola cartella in formato A4 di trenta righe.
Opere ammesse: una, inedita e mai premiata in altri concorsi.
2) Adulti: dai 25 anni in poi
Tema: Natura maestra d’arte e di poesia.
Lunghezza: una sola cartella in formato A4 di trenta righe.
Opere ammesse: una, inedita e mai premiata in altri concorsi.
Spedizione elaborati:
Spedire l’elaborato, che dovrà essere anonimo, all’indirizzo di posta elettronica 
daruanna64@gmail.com con:
Oggetto: Sezione Poesia Giovani o Sezione Poesia Adulti; 
Allegato 1: Il documento word, denominato con uno pseudonimo, contenente 
l’elaborato con cui si vuole concorrere; 
Allegato 2: Il documento word, denominato con “Dati Autore”, contenente lo 
pseudonimo scelto, il nome e il cognome dell’autore , l’indirizzo di residenza e il 
numero di telefono.
Allegato 3: Il modulo d’autorizzazione alla partecipazione per minori.
Allegato 4: La ricevuta del versamento effettuato.Giuria: ci saranno due giurie.
1) La giuria tecnica, presieduta da Bruna Mozzi (scrittrice e giornalista) e composta 
da Tancredi Artico (Ricercatore universitario in Italianistica), Enrico Da Rù
(insegnante e scrittore), Chiara Finocchiaro (insegnante e web editor), Luciana 
Permunian (insegnante ed esperta di scrittura creativa) ed Elisabetta Trivellato 
(insegnante e scrittrice), individuerà tre vincitori per categoria (Giovani – Adulti).
2) La giuria popolare costituita dai soci dell’Associazione Althedame , individuerà un 
solo vincitore per categoria (Giovani – Adulti).
Premi: attestati, targhe, libri e possibile pubblicazione.
Notizie sui risultati: i vincitori saranno avvisati mediante telefonata o mail.
Data premiazione: la cerimonia di premiazione avverrà sabato 17 marzo 2018 a Este 
in un luogo ancora da stabilire.
Quote di partecipazione: 5 euro, da versare nella carta PostePay n°4023 6009 2319 
4361 intestata a Bottin Stefano, che l’Associazione Althedame donerà al Rifugio del 
Cane "Val di Maso" Merlara (PD)

Sezione B – MUSICA
Tema: il testo del brano musicale presentato, che potrà essere in inglese o italiano, 
dovrà contenere la parola natura.
Lunghezza: Ciascun candidato può presentare un brano musicale di propria 
composizione o una cover della durata massima di 3.30 minuti, di qualsiasi genere 
musicale.
Opere ammesse: una, originale o cover
Spedizione elaborati: 
Spedire l’elaborato, che dovrà essere anonimo, all’indirizzo di posta elettronica 
daruanna64@gmail.com con:
Oggetto: Sezione Musicale 
Allegato 1: La domanda di partecipazione.
Allegato 2: Il testo del brano.
Allegato 3: Il brano (in formato MP3 con bitrate 320, WAV, AAC, WMA 8).
Allegato 4: Il modulo d’autorizzazione alla partecipazione per minori.
Allegato 5: La ricevuta del versamento effettuato
Giuria: ci saranno due giurie.
1) La giuria tecnica presieduta dalla soprano Stefania Bellamio e composta dalla 
Maestra Luisa Benato, dai cantanti Marco Magro e Federico Paluan e dal gruppo i 
Baruffa, individuerà tre vincitori.
2) La giuria popolare costituita dal Coro Dietro Le Quinte individuerà un solo 
vincitore.
Premi: attestati, targhe, esibizione del proprio brano musicale nella serata di 
premiazione.
Notizie sui risultati: I finalisti saranno avvisati mediante telefonata o mail.
Data premiazione: la cerimonia di premiazione avverrà sabato 17 marzo 2018 a Este 
in un luogo ancora da stabilire.
Quote di partecipazione: 5 euro, da versare nella carta PostePay n°4023 6009 2319 
4361 intestata a Bottin Stefano, che l’Associazione Althedame donerà al Rifugio del 
Cane "Val di Maso" Merlara (PD)

Sezione C – PITTURA
Tema: La natura nell’arte tra invenzione e realtà
Criteri fondamentali di selezione saranno la qualità, la ricerca, l'originalità e la 
contemporaneità dell'opera. Non vi saranno limitazioni di tecnica o stile, purché si 
tratti di opera pittorica. Per opera pittorica si intende qualsiasi intervento manuale 
ad olio, tempera, acrilico su tela. Le dimensioni dell’opera richiesta saranno non 
inferiori a cm. 40x60 e non superiore a cm 50x70. Sul retro dell’opera indicare un 
proprio pseudonimo per mantenere l’anonimato nei confronti della giuria.
Si dovrà inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica seraguar@tin.it con in 
allegato una foto dell’opera pittorica (si accetta qualsiasi formato, ovvero jpg, gif, 
tiff, png, psd) e la ricevuta del pagamento effettuato. L’oggetto della mail dovrà 
essere: Concorso “La Natura incontra l’Arte” Sezione… Nel corpo della mail si 
dovranno indicare titolo dell’opera, pseudonimo scelto, nome e cognome 
dell’artista, indirizzo postale e recapito telefonico. Per i minorenni allegare il 
modulo di autorizzazione firmato da un genitore.
Tutte le opere pervenute, che non dovranno mai essere state premiate in altri 
concorsi, verranno restituite il giorno della Premiazione.
Al termine del concorso saranno individuate 10 opere finaliste e gli artisti che le 
hanno realizzate, una volta avvisati, dovranno spedirle al seguente indirizzo:
Gloria Rossi
via Bagno,18
35030 Cinto Euganeo (Pd)
Giuria: la giuria presieduta dal Professore d’arte Sergio Casprini e composta dai 
pittori Giovanni Annaloro, Sara Camon, Giuseppe Coccato e Daniela Turetta, 
individuerà tre vincitori e il loro nome sarà reso noto il giorno della Premiazione.
Premi: attestati, targhe, mostra dei quadri finalisti e pubblicazione di tutte le foto 
dei quadri nel profilo facebook dell’Associazione.
Notizie sui risultati: I finalisti saranno avvisati mediante telefonata o mail.
Data premiazione: la cerimonia di premiazione avverrà sabato 17 marzo 2018 a Este 
in un luogo ancora da stabilire.
Quote di partecipazione: 5 euro, da versare nella carta PostePay n°4023 6009 2319 
4361 intestata a Bottin Stefano, che l’Associazione Althedame donerà per il restauro 
del chiostro dell’Abbazia di Carceri – PD

Sezione D – FOTOGRAFIA
Tema: La natura nell’arte tra invenzione e realtà.
Criteri fondamentali di selezione saranno la qualità, la ricerca, l'originalità della foto
che non dovrà mai essere stata premiata in altri concorsi.
Ogni partecipante può inviare un’immagine, in formato digitale JPG con risoluzione 
minima 300dpi e dimensione massima del lato lungo di 2000 pixel all’indirizzo di 
posta elettronica seraguar@tin.it, allegando anche la ricevuta del versamento 
effettuato.
I file dovranno essere nominati con uno pseudonimo, l'oggetto della mail dovrà
essere Concorso “La Natura incontra l’Arte” Sezione… e nel corpo del messaggio 
dovrà essere riportato il titolo della fotografia e i dati di chi l’ha eseguita ( nome e 
cognome, indirizzo postale e recapito telefonico).
Al termine del concorso saranno individuate 10 foto finaliste e gli artisti che le 
hanno realizzate, una volta avvisati, dovranno spedirle, stampate su carta 
fotografica di dimensione 20×30 cm. al seguente indirizzo:
Gloria Rossi
via Bagno,18
35030 Cinto Euganeo (Pd)
Giuria: la giuria presieduta dalla fotografa Pia Ranzato e composta da Sergio Casprini
(insegnante storia dell’arte), Manuel Favaro (fotografo amatoriale), Enrico Fontana
(fotografo libero professionista), Elena Giacometti (fotografa freelance), Giancarlo 
Pietrobon (fotografo libero professionista), Arturo Ponzin (fotografo amatoriale), 
Fabio Veronese (fotografo amatoriale), individuerà tre vincitori per categoria e il 
loro nome sarà reso noto il giorno della Premiazione.
Premi: attestati, targhe, mostra delle foto finaliste e pubblicazione di tutte le foto 
nel profilo facebook dell’Associazione.
Notizie sui risultati: I finalisti saranno avvisati mediante telefonata o mail.
Data premiazione: la cerimonia di premiazione avverrà sabato 17 marzo 2018 a Este 
in un luogo ancora da stabilire.
Quote di partecipazione: 5 euro, da versare nella carta PostePay n°4023 6009 2319 
4361 intestata a Bottin Stefano, che l’Associazione Althedame donerà per il restauro 
del chiostro dell’Abbazia di Carceri – PD


mercoledì 22 novembre 2017

L'Isola dei Demoni di Ilaria Vecchietti




Carissimi amici ed amiche del blog 

con vero piacere vi presento il nuovo romanzo di Ilaria Vecchietti: L'Isola dei Demoni.

Un'amica con la quale condivido la passione per i libri e per la scrittura attraverso i rispettivi blog.

 Ne consiglio la lettura  a  tutti coloro che amano leggere il genere Fantasy. 
Eccovi tutte le informazioni per l'eventuale acquisto e relativa lettura.




Scheda libro

TITOLO: L’Isola dei Demoni
AUTORE: Ilaria Vecchietti
EDITORE: Self publishing con Amazon
DATA DI PUBBLICAZIONE: 17 novembre 2017
GENERE: Romanzo fantasy
PREZZO CARTACEO: 12,00€

PREZZO EBOOK: 2,99€

Sinossi

Credete nel destino?
È immutabile o si può cambiare?
Qualunque sia la vostra opinione, sappiate che i destini di un giovane orfano, di una ragazza in cerca di vendetta, del figlio del sovrano del regno, di una principessa esiliata e di un guerriero potentissimo, si intrecciano tra loro e alla profezia più terrificante di Isola.

Riusciranno insieme a svelare i misteri, a portare alla luce la verità e a riconoscere gli amici dai nemici?
E soprattutto sapranno compiere la profezia, salvando il loro mondo e loro stessi?




Biografia

Ilaria Vecchietti è nata il 19 Agosto 1988 in provincia di Vercelli.
Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale, Laurea in Scienze dell’Amministrazione e Consulenza del Lavoro con una tesi in Diritto Penale del Lavoro.
Grazie a sua mamma è cresciuta in mezzo ai libri. Fin da piccola, quando le raccontava le fiabe, ha fatto in modo che si appassionasse alla lettura. Legge diversi generi, ma il suo preferito è il fantasy.
Ha scoperto per caso che le piace anche scrivere.
Il suo romanzo d’esordio è L’Imperatrice della Tredicesima Terra (2016), edito Aletti Editori.
L’Isola dei Demoni è il suo secondo romanzo.
Da giugno 2016 ha aperto anche un blog letterario dal nome Buona lettura, dove pubblica principalmente recensioni dei libri che legge, ma non solo, segnala le nuove uscite sia da parte di case editrici e sia di autori esordienti autopubblicati.


Il 24 luglio 2017 in collaborazione con Claudia Piano (autrice di molti romanzi, fra cui spicca Armonia Saga) e altri autori, ha pubblicato una raccolta di racconti fantasy facente parte del mondo di Armonia Saga, dal titolo Un giorno ad Armonia, (il suo racconto si intitola: La Sinfonia Incatenante) scaricabile gratuitamente su Amazon.



ESTRATTO:

Antefatto
Io, Nyxo, affinché non si commettano in futuro gli stessi errori che hanno portato al sangue e al presente in cui vivo, voglio iniziare a scrivere questo Grimorio, che sarà tramandato e protetto dalla mia famiglia in tutte le generazioni a venire. Ognuno dei miei discendenti lo arricchirà come meglio crede, aggiungendovi nuove pagine.
Prima di narrarvi della mia nascita, della nomina a sovrano di questa gelida terra dell’alto nord di Isola o di qualsiasi altro evento del tempo che fu, voglio trascrivere qui, nero su bianco, la Prima Visione avuta giorni fa, narratami direttamente dalla bocca della Grande Madre.

- Solamente la Portatrice figlia della famiglia che non esiste, nata nel giorno che non esiste durante la notte senza luna, sarà la salvatrice di Isola.
Dal Giorno dell’Epurazione sarà costretta a scappare e a nascondersi dagli occhi umani, dimenticando il suo nome e la sua ascendenza. Da reietta vivrà per anni nell’ombra senza nessuna identità, con la sola compagnia della natura, degli animali e dei Demoni, soprattutto quelli del suo passato. Osservando semplicemente la vita che la circonderà completerà il suo addestramento da Guerriero, diventando forse la più potente e temibile di tutta la sua intera stirpe.
Dopo anni tutti la crederanno morta, eppure lei continuerà a osservare gli umani ignari della sua presenza, proseguendo a vivere nella natura incontaminata con la sensazione dentro di sé di dover aspettare qualcosa di indefinito, ma di vitale importanza, tuttavia senza comprendere di cosa si tratti.
Nonostante i gravi torti che saranno fatti alla sua famiglia, costringendola a una vita solitaria e in continuo pericolo, il suo cuore e il suo animo saranno liberi da ogni pensiero vendicativo e funesto. La sua consapevolezza del passato, del presente e del futuro andrà ben oltre a quella di qualunque altro individuo.
Sebbene conoscerà i principi del bene e del male, il suo equilibrio interiore vacillerà nel momento in cui la verità sul passato verrà finalmente svelata al mondo intero, accendendo la fiamma del rancore che la brucerà piano piano dall’interno. Il nome della sua casata sarà riabilitato e tutti invocheranno il suo perdono, ciò nonostante sarà anche il tempo in cui varcherà la soglia delle tenebre maligne. Il suo cuore si tingerà di odio e risentimento che la porteranno a rinnegare ogni cosa, perfino se stessa, abbracciando consapevolmente il male.
I ruoli si invertiranno: i buoni diventeranno i cattivi e i cattivi diventeranno i buoni, ma la realtà andrà oltre.
Fortunatamente l’amore la condurrà nuovamente alla luce benigna e alla verità!
Quando avrà compreso le leggi dell’Universo, grazie anche all’aiuto dell’amore e dell’amicizia, ella avrà la forza e la conoscenza necessaria per affrontare il suo destino: sconfiggere definitivamente il Demone Primordiale nel giorno che non è giorno.








lunedì 20 novembre 2017

Michela Cantarella - Intervista

Carissimi amici ed amiche del blog
oggi vi presento una giovane autrice della casa editrice Las Vegas: Michela Cantarella. Michela  è una ragazza timida, ma al tempo stessa ironica, simpatica e irruente, un fiume in piena quando apre il suo cuore. 
La lettura e la scrittura sono le sue migliori amiche, leggete l'intervista, scoprirete un'autrice autentica, vera e con la passione, comune a tutti/e noi, per i  libri.

Chi è Michela?
Sono sempre stata una persona moooolto timida: se mi guardano due volte per strada, inizio a sudare. Ho uno spinacio in mezzo ai denti, vero? Intere foglie di lattuga nei capelli? Ok, mi sono vestita come un semaforo. Pensa un po' come ho affrontato il fatto che la gente leggesse quello che scrivo. Amici, editor, curiosi.
ODDIO, farà schifo ai cani.
ODDIO, cambio casa, città e pure continente.
ODDIO, è pronto il mio rifugio anti-atomico?

Cosa significa per te la scrittura?
Scrivere è anche farsi leggere dentro. È come essere davanti a una radiografia: accendono la luce e ZAC! In un attimo tutto quello che hai dentro, tutti i tuoi sentimenti e perché no, anche le tue paure, all'improvviso sono esposte, tutti le vedono e possono criticarti. Anche i rompicoglioni che odi. Anche la vicina di casa impicciona. Anche il tuo ex.
 Succede così ogni volta. Basta che io butti sulla carta qualcosa, che il processo inizia. Cosa mi diranno? Piacerà? Penseranno che sia una psicopatica? (forse sì, dopo questa newsletter).

Qualsiasi cosa tu scriva, se viene da dentro, equivale ad esporsi. E quindi, che fai? Non scrivi più? No. Continui e tiri fuori, scrivi e lo butti sulla carta, perché la cosa interessante è anche quella. Vedere al di là del libro e vedere chi scrive.
Quali sono le tue letture?

Non mi interessa leggere chi è sempre, per forza, politically correct. Chi scrive cose che non offendono nessuno e che “Ah, io sono per la pace”. Grazie, vammi a trovare uno che ti dice che è per la guerra! (a parte Trump, Kim Jong Un... OKAY, esempio sbagliato! Ma hai capito cosa intendo). Ognuno ha qualcosa di intenso, di pauroso, di intrigante da rivelare: e il bello della lettura (e quindi della scrittura) è anche quello. Per dire, adesso sto leggendo Stephen King e Stephen King ha un universo dentro di sé: ne racconta un pezzettino in ogni libro. Di Stefania Bertola ho scoperto un mucchio di cose: l'ironia, l'umorismo fine, la battuta sferzante e mai volgare: “Biscotti e sospetti”, in questo caso, è stato rivelatore. Francesco Muzzopappa, invece, mi ha fatto scoprire un estremo studio sulla forma e una costanza incredibile nello scrivere tutti i giorni (cosa che a me manca): il suo “Affari di Famiglia” è uno fra i romanzi più esilaranti che abbia mai letto.
Come affronti la paura di essere letta? 
Bella domanda. Forse la cosa migliore è un cordiale chissenefrega. Io personalmente, quando iniziano le paranoie, mi ricordo di quanto mi fa stare bene scrivere e la sensazione che mi danno una storia che fila, dei personaggi ben caratterizzati, uno stile non banale.
E allora scrivi, che voglio vederti.

Scheda Libro
Titolo: Prendi la DeLorean e scappa
Autore: Michela Cantarella
Casa editrice: Las Vegas edizioni
Pagine:136

Sinossi

Un tempo il 2015 era il futuro. Lo era nel 1985, l’anno di uscita nelle sale cinematografiche di Ritorno al futuro. Lo era nel secondo film della trilogia, con le macchine volanti, l’hoverboard, le scarpe autoallaccianti e una certa nostalgia per gli anni Ottanta. E oggi, che siamo davvero nel 2015, che cos’è rimasto di tutto ciò? Con quest’antologia di diciotto racconti vogliamo festeggiare il trentennale della saga di Zemeckis e portarvi ancora una volta avanti e indietro nel tempo. Siete pronti a partire con noi?

Racconti di Davide Bacchilega, Marco Candida, Eva Clesis, Vito Ferro, Roberto Gagnor e Michela Cantarella, Enzo Gaiotto, Manuela Giacchetta, Elia Gonella, Andrea Malabaila, Christian Mascheroni, Gianluca Mercadante, Claudio Morandini, Gianluca Morozzi, Daniele Pasquini, Giorgio Pirazzini, Giuseppe Sofo, Daniele Vecchiotti, Paolo Zardi.
Biografia 

Foto Michela Cantarella
Michela Cantarella è giornalista pubblicista e ha collaborato con La Provincia PaveseMediaplanet GroupTelePaviaWeb. Ora lavora come freelance, social media manager e correttrice di bozze. Per Las Vegas Edizioni ha pubblicato il racconto "Carlo Biffa e il banco formaggi del Bennet di San Martino Siccomario (PV)" nell'antologiaPrendi la DeLorean e scappa.
Il suo primo romanzo è Le Penultime lettere di Jacopo Ortis(Augh!Edizioni).

venerdì 17 novembre 2017

"Magari domani resto" di Lorenzo Marone

Magari domani resto
di 
Lorenzo Marone

recensione di 
Ferlisi Maria Lucia

Luce Di Notte è una trentenne laureata, ancora in cerca del posto fisso, un ex fidanzato ed un cane di nome Alleria. 

Non ha alle spalle una vita felice e semplice. Un padre che non ha mai avuto un lavoro vero, una madre bigotta e  anaffettiva, un fratello da controllare e seguire.  

Vivere a Napoli nei quartieri spagnoli non è per nulla facile, devi scontrati con la vita, quella difficile, quando ti mancano i soldi, quando non hai più un padre, quando sei sola dentro l'anima; ma devi continuare a vivere e lasciar perdere i ricordi, se vuoi crescere.
 Signò, avite raggione vuie, i ricordi so' pericolosi! Quelli brutti, e ha alzato il pollice grosso e calloso in aria, "fann male, e quelli belli..comunque fann'male ' o stess!"

Una madre che lavora giorno e notte per dare ai figli la possibilità di uscire dal tunnel della malavita, perché è facile sgarrare nei quartieri spagnoli. 

Ma Luce è forte, sa combattere, sa quello che vuole. Luce è laureata in giurisprudenza, lavora presso un avvocato che gestisce cause al limite della legalità. Ma lei è onesta, vuole vivere seguendo la legalità, per questo non accetta una causa di separazione, anzi fa amicizia con la donna e il suo bambino. Ne nasce un'amicizia forte, capace di farle sfidare il suo datore di lavoro.
ti sto dicendo che la vita è questa, alti e bassi, luce ed ombra. Anzi più si va avanti e più il rapporto cambia in peggio. Senti a me, che tengo una certa età, nun penzà tropp' e continua per la tua strada, che tanto lei ti porta dove vuole e tu nemmeno te ne accorgi. Parlo sempre di lei, della vita."


Luce è forte, combattiva, conosce  i pericoli della strada e sa destreggiarsi molto bene, il suo passato viene a galla nel rapporto con questo bambino conteso dal padre camorrista e la madre un po' svampita, ma buona, ingenua, ma consapevole che il figlio non può crescere nell'ombra della camorra.

"la normalità mi fa schifo, anzi mi fa paura, perchè è proprio nelle persone normali che si annida la cattiveria di tutti i giorni, la peggiore, " rispondevo fiera.

Un romanzo vero, che ci fa conoscere la vita di Napoli, quella onesta che deve lottare ogni giorno per essere coerente e libera da infiltrazioni. Non è facile, e l'autore ce lo spiega attraverso Luce ed i vari personaggi del racconto. 

Napoli offre alternative, offre una vita difficile, semplice, ma onesta. Un romanzo che ci libera dagli stereotipi in cui Napoli è solo camorra. Non è così, vi sono persone che lottano, che sognano, che vivono onestamente. Un romanzo piacevole, a tratti intimo, a tratti umoristico, ma sempre reale e concreto. 

Sono certa che vi innamorerete di questo personaggio, strampalato, strano, un po' rocchettaro, poco dolce, una donna disillusa, ma la coralità dei personaggi riuscirà a farle dire: Magari domani resto.


SCHEDA LIBRO
TITOLO: Magari domani resto
AUTORE: Lorenzo Marone
CASA EDITRICE:Feltrinelli
PAGINE:315


SINOSSI
Chiamarsi Luce non è affatto semplice, specie se di carattere non sei sempre solare. Peggio ancora se di cognome fai Di Notte, uno dei tanti scherzi di quello scombinato di tuo padre, scappato di casa senza un perché. Se poi abiti a Napoli nei Quartieri Spagnoli e ogni giorno andare al lavoro in Vespa è un terno al lotto, se sei un avvocato con laurea a pieni voti ma in ufficio ti affidano solo scartoffie e se hai un rottame di famiglia, ci sta che ogni tanto ti "arraggi" un po'. Capelli corti alla maschiaccio, jeans e anfibi, Luce è una giovane onesta e combattiva, rimasta bloccata in una realtà composta da una madre bigotta e infelice, da un fratello fuggito al Nord, da un amore per un bastardo Peter Pan e da un lavoro insoddisfacente. Come conforto, solo le passeggiate con Alleria, il suo Cane Superiore, unico vero confidente, e le chiacchiere con l'anziano vicino don Vittorio, un musicista filosofo in sedia a rotelle. Finché, un giorno, a Luce viene assegnata una causa per l'affidamento di un minore. All'improvviso, nella sua vita entrano un bambino saggio e molto speciale, un artista di strada giramondo e una rondine che non ha nessuna intenzione di migrare. La causa di affidamento nasconde molte ombre, ma è forse l'occasione per sciogliere nodi del passato e mettere ordine nella capatosta di Luce. Risolvendo un dubbio: andarsene, come hanno fatto il padre, il fratello e chiunque abbia seguito l'impulso di prendere il volo, o magari restare, trovando la felicità nel suo piccolo pezzettino di mondo?

giovedì 16 novembre 2017

Nessuno, se non te di Katia Anelli

Carissimi amici lettori
con piacere vi segnalo l'uscita del nuovo romanzo di Katia Anelli.

Katia è una giovane autrice che ha già all'attivo una decina di romanzi. 
Oggi esce il nuovo romanzo rosa dal titolo accattivante: Nessuno, se non te.

L'amore, come sempre in primo piano in tutti i suoi romanzi, vede due nuovi protagonisti, due anime opposte che si sono incontrate, l'amore trionferà ancora? 
Per saperlo dobbiamo leggere il romanzo di Katia Anelli. Nessuno, se non te.

TITOLO: Nessuno, se non te
AUTORE: Katia Anelli
EDITORE: Self-publishing
GENERE: romanzo rosa
PREZZO: 0,99
USCITA: 16 novembre 2017


SINOSSI:

Alessandro Palmi è un tenente dei Gis, preciso e controllato, con una forte dedizione al lavoro, sua vera passione. Durante una missione in Iraq, la sua squadra, quella che considera la sua unica famiglia, muore a causa di un’esplosione.

 Unico sopravvissuto al disastro, in una condizione di equilibrio instabile, oscilla tra un opprimente senso di colpa ed un affamato bisogno di verità.
Cosa è realmente accaduto quel 20 ottobre 2016?

Giulia Fainardi, divertente ma testarda, sta per concludere il suo tirocinio ed affermarsi come psicoterapeuta, quando il caso del tenente arriva sulla sua scrivania. Alessandro non è un paziente come tutti gli altri: il suo atteggiamento di chiusura e di ostilità non le facilita il compito.

Giulia gli insegnerà che quando si tocca il fondo si può solo risalire. O sarà lui ad insegnarlo a lei?
Due personalità diverse, eppure così profondamente simili, destinate ad incontrarsi.
Al di là di ogni ostacolo. Al di là di ogni distanza.

BOOKTRAILER

lunedì 13 novembre 2017

Seconda stella a destra - concorso letterario per fiabe

Carissimi amici scrittori e scrittrici,
qualcuno di voi ama scrivere fiabe? 

C'è un concorso dedicato a chi ama il mondo fiabesco che merita la vostra attenzione, il titolo rievoca una bellissima favole: Peter Pan ed anche una canzone di Bennato... 

La seconda stella a destra ti porta all'isola che non c'è... 

Fate volare il sogno di vincere il concorso!!   Ricordatevi che scade il 30 novembre!

I° CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER FIABE
Seconda stella a destra”
 Regolamento
Art. 1 – DESCRIZIONE
L’Associazione Culturale “IL FARO”, in collaborazione con la Fondazione Banco di Napoli, indice la I^ edizione del Premio Letterario Nazionale per Fiabe “Seconda stella a destra”.
Il concorso letterario è aperto a tutti gli autori italiani e stranieri e si articola in 2  sezioni:
Sez. A       Fiabe  a tema libero Sezione Adulti;
Sez. B –  Fiabe a tema libero Sezione alunni scuole medie (classi)
La partecipazione al concorso non è preclusa a testi risultati vincitori in altri concorsi.

Art. 2 – MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
I testi dovranno essere inviati in numero di 6 (sei) copie anonime e dattiloscritte, senza alcun segno di riconoscimento, pena l’esclusione. Le opere dovranno essere inviate con posta ordinaria in busta chiusa con allegata la seguente documentazione:
·     Scheda di adesione al Concorso da scaricare sul sito www.associazioneilfaro.org o documento scritto che riporti i dati dell’Autore; una dichiarazione che attesti che la composizione è di propria creatività e un eventuale breve curriculum (da inserire nella relativa antologia). Per i minorenni la scheda di partecipazione dovrà essere firmata dai genitori.
·     Copia del giustificativo attestante l’avvenuto versamento della quota di partecipazione o eventuali contanti.  
La busta contenente le opere e la documentazione dovrà riportare la dicitura: “Concorso Letterario Nazionale per Fiabe “Seconda stella a destra”  – Sezione ______” e dovrà essere spedita o consegnata al seguente indirizzo: “Associazione Culturale Il Faro”, Via Nazionale Adriatica 79/B – 64026 COLOGNA SPIAGGIA (TE).
Inoltre le opere dovranno essere inoltrate anche via e-mail all’indirizzo: elaborati@associazioneilfaro.org per eventuale inserimento in antologia. Il primo file allegato dovrà contenere le opere, il secondo i dati identificativi dell’autore, i titoli delle opere e relative sezioni di partecipazione.
Ogni concorrente potrà partecipare con un massimo di 2 (due) opere.
Gli elaborati non devono superare le 15.000 battute, spazi inclusi, con interlinea 1.5 e carattere 12 Times New Roman. Gli elaborati dovranno essere spediti entro il 30 novembre 2017Farà fede il timbro postale. Le opere pervenute successivamente alla data di scadenza non saranno accettate.
La Giuria, i cui nominativi saranno rivelati all’atto della premiazione, aprirà la busta con i dati anagrafici dei concorrenti soltanto a graduatoria di merito conclusa. Il giudizio dei membri della Giuria è insindacabile.
Le opere non dovranno contenere in alcun modo termini o frasi offensivi della morale pubblica, istituzioni, fedi religiose o politiche, razze.
Art. 3 – MODALITÀ DI PAGAMENTO
La partecipazione al Concorso comporta il versamento di un contributo di € 15,00 fisso; le quote potranno essere inserite direttamente nella busta di adesione al concorso, oppure inviate a mezzo bonifico bancario intestato a: Associazione Culturale IL FARO IBAN: IT41 M060 5576 9100 0000 0002 358
Causale di versamento: “Concorso Letterario Nazionale per Fiabe “Seconda stella a destra”. N° … opere” .
L’organizzazione declina qualsiasi responsabilità dallo smarrimento del denaro inviato in modo differente da quanto sopra esposto.
Per la sezione Alunni scuole medie la partecipazione è gratuita.
 Art. 5 – PREMI
Ai primi tre classificati della sezione A saranno corrisposti i seguenti premi:
–  1° classificato: € 200,00 con riconoscimento speciale della Fondazione “Banco di Napoli”
–  2° classificato: € 150,00
–  3° classificato: € 100,00
Alla classe prima classificata della sezione B sarà corrisposto il seguente premio:
–  1° classificato: Materiale didattico o libri del valore di € 200,00
 Art. 6 – RISULTATI
La data della premiazione, presumibilmente fine gennaio 2018 verrà resa nota sul sito dell’Associazione, mentre ai vincitori sarà data tempestiva comunicazione telematica o telefonica un mese prima dell’evento. Tutti i partecipanti al concorso sono invitati alla cerimonia. L’elenco dei vincitori sarà disponibile sul sito: www.associazioneilfaro.org .
Ai menzionati e ai segnalati (in ordine di graduatoria) verranno assegnati attestati. I primi tre premi, di cui all’art. 5 dovranno essere ritirati personalmente dai vincitori nel giorno della premiazione. Non sono ammesse deleghe, se non per i soli attestati.
La partecipazione al Concorso implica l’accettazione di tutte le norme del presente regolamento, ogni violazione delle stesse comporta l’esclusione dal Concorso. 


venerdì 10 novembre 2017

Rosso d'Inverno - Concorso letterario



Carissimi amici che amate scrivere
ecco un bel concorso per voi: Rosso d'inverno.
Un concorso che oltre al premio in denaro, vincerete una valigetta di ciò che colora di rosso il freddo inverno: il radicchio rosso.




 Nessun problema se non vi piace potete regalarlo a me, so tramutarlo in fumanti risotti o contorni alla piastra, ma anche ripieni d'involtini di carne, e se siete vegetariani provola alla piastra con radicchio. 


Bando alle battute il concorso merita la partecipazione il tema è stimolante..da una foto dovete trarne una storia... Io comincio subito a scrivere mi piace immaginare storie dietro a foto ritrovate nei cassetti o nei mercatini...

Allora buon lavoro a me ed a voi!! 
In bocca alla penna.




CONCORSO LETTERARIO
“Rosso d’inverno”
BANDO DI CONCORSO
Quarta edizione

Il Comune di Casier promuove la quarta edizione del Concorso letterario nazionale “Rosso 
d’inverno”, per avvicinare soprattutto i giovani all’esperienza della scrittura, stimolandone le 
capacità riflessive e creative, in un territorio già ricco di tradizione come quello trevigiano.
Il Concorso si inserisce tra le iniziative collaterali alla Festa del Radicchio, manifestazione che ha 
come principale scopo la promozione del radicchio rosso tardivo, in una zona che si 
contraddistingue per essere una delle più qualificate come produzione.

1) Il concorso si propone di selezionare il miglior testo originale e inedito per un racconto, in lingua 
italiana.
Il tema della quarta edizione è: “UNA FOTO, UNA STORIA”
2) E’ articolato in due distinte sezioni:
 Sezione UNDER 18: aperto alla partecipazione di giovani fino a 18 anni di età (alla data di 
scadenza del Bando).
 Sezione ADULTI: aperto alla partecipazione senza limiti di età.
3) I premi per i vincitori consistono:
per la Sezione ADULTI:
- 1° Classificato: premio in denaro di €. 500, targa e valigetta di Radicchio Rosso
- 2° Classificato: premio in denaro di €. 200, targa e valigetta di Radicchio Rosso
- 3° Classificato: premio in denaro di €. 100, targa e valigetta di Radicchio Rosso
per la Sezione UNDER 18:
- 1° Classificato: premio in denaro di €. 200, targa e valigetta di Radicchio Rosso
- 2° Classificato: premio in denaro di €. 100, targa e valigetta di Radicchio Rosso
- 3° Classificato: premio in libri, targa e valigetta di Radicchio ROSSO

Nel montepremi del concorso è inoltre previsto il PREMIO SPECIALE Memorial Francesca Rago 
(300 euro, targa e valigetta di radicchio).
4) Ogni concorrente potrà partecipare con uno o più racconti fermo restando che per ciascun 
elaborato dovrà venir corrisposta la quota di partecipazione che è fissata in €. 10,00.= da versare a 
mezzo bonifico su c/c del Comune di Casier - IBAN: IT55D0200812013000027791811 - Presso 
Unicredit Banca specificando sulla causale “Concorso Letterario quarta edizione 2017”.
Per gli Under 18 la partecipazione al concorso è GRATUITA.

5) La lunghezza dei testi non dovrà superare le novemila battute spazi compresi, redatta con 
carattere Times Roman, corpo 12. I racconti dovranno essere inviati via mail al seguente indirizzo 
di posta elettronica: concorsoletterario@comunecasier.it, mettendo in oggetto Concorso Rosso 
d’inverno, quarta edizione e specificando la sezione per la quale si partecipa, insieme a tre allegati,
la ricevuta del pagamento a mezzo bonifico della quota di partecipazione (no per gli under 18) e le 
generalità complete dell’autore (cognome, nome, data di nascita, indirizzo, recapito telefindirizzo di posta elettronica), nonché una dichiarazione scritta in cui si attesta che il racconto 
presentato è inedito e mai premiato in concorsi precedenti. 

6) Le mail dovranno pervenire all’indirizzo dedicato concorsoletterario@comunecasier.it entro il 
30 novembre 2017;

7) I testi saranno visionati e valutati con parere insindacabile da una speciale Giuria, composta da 
docenti, scrittori e giornalisti, designata dal Comune di Casier. La commissione può non assegnare i 
premi in palio.

8) I premi saranno consegnati nel corso di una cerimonia nell’ambito della 30° Festa del Radicchio 
Rosso di Dosson di Casier in programma sabato 27 gennaio 2018 (il bonifico ai vincitori potrebbe 
essere soggetto a qualche ritardo in base all’approvazione del bilancio comunale). I vincitori 
verranno avvisati per tempo e dovranno presentarsi personalmente o delegare persona di fiducia, 
pena la perdita del premio. I racconti vincenti saranno pubblicati sul sito del Comune di Casier e 
sulla pagina Facebook del Concorso letterario. La graduatoria finale sarà resa pubblica durante la 
cerimonia di premiazione, che prevede anche la lettura musicata dei tre racconti vincitori.

9) La partecipazione al concorso implica la piena ed integrale accettazione del presente 
regolamento. Gli autori acconsentono alla pubblicazione dei testi integrali a titolo gratuito 
concedendo al Comune di Casier il diritto di copyright per pubblicazioni del testo. I testi inviati non 
saranno restituiti.

Ulteriori informazioni sul presente bando di concorso potranno essere richieste alla Segreteria del 
Premio biblioteca@comunecasier.it o al n. 0422.381504

giovedì 9 novembre 2017

Non basta dirmi ti amo di Daniela Volontè





Non basta dirmi ti amo 

di 

Daniela Volontè



Recensione a cura di 



Ferlisi Maria Lucia








Beatrice è una ragazza trentenne, felice ed appagata da ciò che la vita le offre. 

Un lavoro soddisfacente in una delle più famose ed affermate case di moda con sede a Milano, dei genitori splendidi che l'hanno sempre aiutata a crescere, un fidanzato bello, ricco e conosciuto ed è anche il figlio del proprietario dell'azienda di moda per cui lavora.

Nulla sembra turbare la sua tranquilla e quasi monotona vita. I binari scorrono sereni, tranquilli e felici. 

Ma un aereo in ritardo da New York, per l'abbondante neve, è il primo degli imprevisti che la vita sembra offrire su una carta d'argento a Beatrice, anche se ancora non lo sa. 

Callan Russell è anche lui in aeroporto ed aiuta Beatrice a rianimare una persona che ha avuto un attacco cardiaco. I loro sguardi s'incrociano, sono brividi, sono scintille, qualcosa è scattato in quei sguardi, ma nessuno dei due vi presta la giusta attenzione.
"È molto alto, ha spalle larghe e sotto quel maglione scuro aderente si intravede una gran massa muscolare. Il riverbero della luce che giunge dalla vetrata non mi permette di vederlo bene in faccia."

È affascinate, ha un aspetto tenebroso, dovuto anche ad una vistosa cicatrice nel viso, che nulla toglie al fascino di Callan, se non aggiungendo ancor più magnetismo allo sguardo.

Beatrice è fidanzatissima, perché si sta lasciando trascinare da quello sguardo magnetico? Non riesce a comprenderlo, non vuole nemmeno, è solo un incontro casuale. Lui va a Londra, lei a Milano.

Fine della storia. Addio.

"L’unica reazione che ho è quella di chiudere gli occhi, mentre l’eco del mio cuore arriva fino alle orecchie. Mi posa un bacio sulla guancia e il calore del suo respiro si infrange sulla mia pelle. È una sensazione assolutamente deliziosa, anche se non dovrebbe esserlo e non dovrei nemmeno desiderare che questo momento si cristallizzi. La mia mente è scioccata dalla reazione del mio corpo e mi sta imponendo di svegliarmi, di allontanarmi da quest’uomo.
«Addio», mi sussurra e la sua mano abbandona la mia."




Il rientro a Milano è accolto con nuovo e trascinante desiderio da parte del fidanzato Matthias , che le regala uno splendido anello e le chiede di sposarlo.
What else? Cos'altro può desiderare. Nulla.
 " Non doversi svegliare presto per correre in ufficio, aprire gli occhi e vedere l’uomo      che amo accanto a me, con i capelli ricci arruffati, le braccia intrecciate sotto il cuscino e l’espressione beata in volto, mi rende felice. L’unico vero difetto di Matthias è che sarebbe capace di dormire per due giorni filati."

Ma se la  vita di Beatrice fosse stata improntata sulla menzogna? Se non ha saputo cogliere il cambiamento del fidanzato? Se la sua collega di lavoro innamorata e neanche tanto segretamente del suo fidanzato avesse ordito un complotto?

Beatrice può essere stata così cieca? Ma soprattutto quell'incontro casuale rimarrà tale?

Tante domande a cui solo la lettura di questo romantico romanzo può dare le giuste risposte, per scoprire che due anime sono come due gocce d'acqua cui la terra non può sopravvivere.

  “come può sopravvivere la terra senza la sua goccia?”»



L'autrice Daniela  Volontè in questo nuovo romanzo riesce a sorprenderci per lo stile elegante e garbato con cui narra la storia.
 La delicatezza con cui intreccia i fili della narrazione, muovendo con grazia i personaggi, intrecciando le loro vita e mantenendo sempre un ritmo perfetto e lineare per addentarci nei sentimenti positivi o negativi dei personaggi che ha messo in scena.

Gli ingredienti ci sono tutti: amore, odio, invidia, amicizia che s'intrecciano con i tradimenti, con la passione con la dolcezza, ma anche con l'amarezza e la sorpresa.

Con uno stile fluido e fresco Daniela ci propone questa nuova storia d'amore, il cui ritmo scorrevole non ci lascia il tempo per smettere di leggere, dobbiamo terminarlo..tutto, senza parentesi alcuna.

 Perché è un romanzo reale, come la vita e le cicatrici del viso di Callan, come l'ingenuità che ripone Beatrice nell'amore, come la perfidia che si nasconde dietro alle apparenze del fidanzato modello. 

Questa storia piace perché la senti vera,  percepisci emozioni e  sentimenti  vivi e reali e per questo penetrano nell'anima del lettore.

Ringrazio Daniela  Volontè per aver scelto il mio blog per l'anteprima del romanzo. 
Ringrazio la casa editrice New Compton per aver riposto fiducia nel blog .


SCHEDA LIBRO

Autore: Daniela Volontè
Titolo: Non basta dirmi ti amo
Casa editrice: New Compton
Pagine:312
Formato: Kindle




SINOSSI

Durante le feste, l’aeroporto JFK di New York è persino più affollato del solito. A causa delle abbondanti nevicate, poi, tutti gli aerei sono in ritardo, compreso quello che dovrebbe riportare Beatrice in Italia. Durante l’interminabile attesa, un passeggero ha un infarto e Beatrice si ritrova a soccorrerlo tempestivamente con l’aiuto di un uomo con una cicatrice sul viso. Si chiama Callan ed è di origine inglese. Seppure per poco, l’intensità di quei momenti li ha avvicinati, ma l’annuncio dei voli richiama entrambi alle proprie vite e Beatrice torna in Italia dal fidanzato, Matthias, che ha in serbo per lei un’inaspettata proposta di matrimonio. I preparativi la inghiottono, insieme ai conflitti con l’ingombrante suocera e con suo fratello, che non vede di buon occhio le nozze. Beatrice ha quasi dimenticato l’episodio all’aeroporto, quando riceve il messaggio di Richard, l’uomo che ha salvato: ha organizzato un weekend in Toscana con le due persone a cui deve la vita. In pochi giorni tutto cambia e Beatrice dovrà prendere decisioni difficili pur di seguire il suo cuore. Sarà pronta a lasciarsi andare? 

BIOGRAFIA

È nata a Como, ha una laurea in Economia e Commercio e una in Scienze della Comunicazione, e tra l’una e l’altra ha lavorato come impiegata. Scrive per passione, ma lo fa a tempo pieno, perché vi dedica ogni minuto libero della giornata. Con la Newton Compton ha pubblicato Buonanotte amore mio, diventato subito un bestseller ai primi posti delle classifiche, L’amore è uno sbaglio straordinario, Non chiamarmi di lunedì, La meraviglia di essere similiNon basta dirmi ti amo e, in ebook, Sei l’aria che respiro e La dolcezza può far male.
La lettrice di cartadiMaria LuciaDesign byIole