Visualizzazione post con etichetta consigli di lettura. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta consigli di lettura. Mostra tutti i post

giovedì 13 aprile 2017

Libri per le vacanze Pasquali

Libri per le vacanze Pasquali

Siete già pronti/e per andare in vacanza in questo periodo Pasquale? Fate benissimo, concedetevi qualche giorno di relax tra le montagne, le colline o il mare.
Ricordatevi di mettere qualche libro in valigia, il relax fa bene, ma leggere aumenterà il vostro benessere.
Qualche consiglio primaverile o Pasquale necessita, lo so,  ecco per voi  qualche titolo da mettere in valigia, accanto al pigiamino, o alla lingerie sexy!









mercoledì 12 aprile 2017

Pastor che a notte ombrosa nel bosco si perdé... di Lodovica San Guedoro


Pastor che a notte ombrosa nel bosco si perdé... 
di 
Lodovica San Guedoro


L'autrice Lodovica San Guedoro con il libro "Pastor che a notte ombrosa nel bosco si perdé..." è stata scelta ed inserita tra i 27 libri che potranno raggiungere la finalissima al prestigioso Premio Strega.
L'autrice è stata accompagnata alla finale da due grandi scrittrici: Dacia Maraini e Maria Rosa Cutufrelli.
Due donne da sempre vicine all'universo femminile e la loro scelta si può considerare come una garanzia per il romanzo di Lodovica San Guedoro. Vi propongo la sinossi del romanzo per incuriosirvi e magari iniziare la lettura di questo libro, come farò io, a presto vi proporrò anche la recensione.
Buona lettura

Sinossi

Pastor che a notte ombrosa nel bosco si perdé...” racconta con un tono sommesso, delicato e poetico, di sorprendente sincerità, una storia d’amore del tutto non convenzionale, nata in autunno tra una scrittrice non più giovane e sposata e un conducente della metropolitana, ancora giovane e sposato, fuggito, ragazzo, dalla Bosnia in guerra. Lei è atea, lui maomettano,lei è colta, lui non lo è, lei è emancipata, lui in bilico tra retaggio e modernità…
Per quanto li accomunino freschezza di spirito, giocosità e trasgressività vitalistica, per quanto siano fortemente attratti l’una dall’altro, arrivare a una fusione delle anime, che consenta loro di raggiungere un’unione fisica, si rivela perciò un’avventura molto intricata, un’impresa piena di peripezie, di equivoci, di dolore, di felicità e di colpi di scena.
Felix Krull Editore partecipa con questo libro alle edizioni 2017 del Viareggio e dello Strega. Lodovica San Guedoro, ricordiamo, è già stata candidata l’anno scorso ai medesimi
premi con il romanzo-commedia “L’allegro manicomio”.

Vi posto anche i commenti della scelta del testo da presentare alla selezione del Premio Strega delle due autrici.


Dacia Maraini
Il romanzo della San Guedoro è un delicato ed ingenuo discorso sull'amore fra due persone di culture diverse. L'aria che vi si respira, pesca in un clima di arcaica suggestione..come un lieve volo di farfalle, che in un mondo di coltelli e pistole fa l'effetto delle foglie che si porta via il vento. Ma la sua serietà nei dettagli e la passione per il racconto, lo rendono degno di partecipare alla selezione al Premio Strega.


Maria Rosa Cutrufelli
"Pastor che a notte ombrosa" di Lodovica San Guedoro è la storia di un amore difficile perché fuori dagli schemi usuali. Sono molte le barriere psicologiche e sociali che dividono i due protagonisti: l'età, le origini,la cultura, la situazione familiare. Ma ad unirli è un'attrazione profonda, fatta di curiosità per l'altro e di voglia di vivere.
L'amore tuttavia non basta a rompere le barriere e alla speranza segue ben presto la disillusione.
Un romanzo scritto con toni lievi, a volte quasi incantati. Per questa sua capacità di mescolare il reale e il fantastico, il terreno ed il trascendentale lo propongo alla selezione del Premio Strega per l'anno 2017



giovedì 30 marzo 2017

I segreti della famiglia Ferrolongo di Danilo Persicani

Tra i vari romanzi in uscita per la casa editrice Parallelo45, mi ha colpito questo titolo: "I segreti della famiglia Ferrolongo" dell'autore Danilo Persicani.
Quando nel titolo vi è inserita la parola "segreti", suscita subito in me una certa curiosità, da sempre attratta dalle storie di famiglie, il binomio famiglia/segreti diventa ancora più allettante.
Non aspettatevi il solito  giallo, l'autore ha voluto ricercare la verità all'interno di questa famiglia, mettendone in totale evidenza i pregi e i difetti e la verità viene a galla in modo naturale. Una storia di provincia, da sempre luogo di misteri e segreti, una storia di donne anche, il tutto raccontato con maestria dall'autore piacentino Danilo Persicani


sinossi
Asti, 1939. In un pomeriggio di settembre, nella splendida villa della ricca famiglia Ferrolongo, vengono trovati i corpi esanimi di Agnese Ferrolongo e del figlio Corrado Lanzi, uccisi da due colpi di pistola, entrambi sparati a bruciapelo. Le indagini dei carabinieri si svolgono quasi esclusivamente all’interno di quella chiacchierata famiglia di antica e nobile origine piemontese che da molto tempo fa discutere i salotti buoni della città, come anche, e forse ancor di più, la comune gente di strada. Ricchezza e potere si mescolano intimamente a opinioni popolari e ad antiche superstizioni religiose, il tutto circondato, e talora sovrastato, da un immancabile sottofondo politico che fa dell’ideologia fascista sia scudo che pretesto per altre e diverse considerazioni sui singoli componenti di quella importante famiglia. Il desiderio popolare di porre fine a certe squallide e scandalose dicerie, incredibilmente vive attorno alla famiglia Ferrolongo da tempo ormai immemorabile, porta gli investigatori a una soluzione rapida e imprevedibile: l’accusa di duplice omicidio premeditato a carico dell’ingegner Federico Lanzi, marito di Agnese e padre di Corrado. A sua difesa viene nominato un noto penalista, l’avvocato Alfredo Vigero, che, con determinazione e sagacia, riuscirà a mettere a nudo quei segreti che da troppo tempo accompagnavano la vita tormentata delle donne della famiglia Ferrolongo e da qui a risalire all’autore dei due omicidi… E non solo.


Danilo Persicani nasce a Piacenza nel 1953. Geologo, ricercatore e docente, durante la sua attività presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e il Politecnico di Torino, pubblica numerosi articoli scientifici sul tema dell’inquinamento ambientale. È inoltre autore di due monografie: Elementi di scienza del suolo (Casa Editrice Ambrosiana, Milano) e La parola al Professore (Armando Editore, Roma). Per Parallelo45 Edizioni scrive: Il tesoro di Santo Stefano e Le pievi di San Colombano, rispettivamente Atto I e II de I delitti della Via Francigena.







martedì 21 marzo 2017

I NERD salveranno il mondo

Chi sono i NERD? Su Wikipedia leggiamo:
Nerd è un termine della lingua inglese con cui viene definito chi ha una certa predisposizione per la tecnologia ed è al contempo tendenzialmente solitario e con una più o meno ridotta propensione alla socializzazione.
Il termine è nato come dispregiativo, ma in seguito è stato reclamato in alcuni ambiti per definire una sorta di orgoglio e di identità di gruppo.
Benissimo, ma una definizione non è mai completa, mancano le sfumature, le emozioni che si celano dietro ad una fredda parola.
Ecco perché avrei voluto intervistare Fulvio Gatti, autore di libri e nerd per sua scelta. 
Vi assicuro che l'impresa non è stata facile, non ama le domande, lui parla a raffica e parla di se stesso, dei libri che ama leggere, della musica, ma il tutto sempre in versione prettamente NERD. 
Ne nasce un'intervista atipica, ma molto interessante, ve lo assicuro!

Mi chiamo Fulvio Gatti e sono un nerd.
Ho cercato disperatamente i testi di entrambi i miei predecessori/autori Las Vegas.
Non potendo prendere in considerazione quanto scritto dal mio pretenzioso arcinemico Gianluca Mercadante, ho schivato la mia scadenza, atteso che Vito Ferro dicesse la sua, insomma volevo da qualcuno dei paletti. Non ci so scrivere, senza paletti. Beati i dotati di Ispirazione, perché con la loro Arte offriranno Bellezza all'Universo; io, nel frattempo, gioco con i Lego. E metto in disordine la posta: ricordo che Vito aveva scritto una newsletter d'autore bellissima, ma devo averla cancellata. Quindi, che dire? Non ce la farò mai.
Siamo condannati. Ci spediranno alle miniere di Kessel riducendoci a chissà cosa.
Dove eravamo? Ah, sì. Al sottoscritto che perde anche questa occasione di apparire autorevole... l'autore di un'intervista deve essere autorevole, o sbaglio? Se no esce un'intervista nerd. Cambia anche tu una consonante!
Quindi, per rimediare, eccovi tre consigli tre dal mio scaffale/stereo/pc:

  • sto leggendo tra sogghigni, identificazione e faccia da Totò (=vediamo questo disgraziato dove va a parare) un piccolo tomo dal titolo Le cento vite di Nemesio di Marco Rossari, Edizioni E/O. Narrazione divertita, giochi linguistici e una carrellata del Novecento attraverso i numerosi artisti/cialtroni che l'hanno edificato, rendendolo per noi così ingombrante - è sempre ora di demolire i monumenti, se ci impediscono di pensare;
     
  • sto sentendo su Spotify, dopo azzeccata segnalazione su FilmTv, uno stralunato cantautore di nome Lucio Corsi. Piccole pennellate giocose, uso vivace delle parole, una leggerenza arguta godibile ed essenziale.
    Già che ci siete sentitevi anche Il Dero, alias Giacomo Derosa, che però è amico nerd e quindi sono di parte: ma fa sghignazzare, il ragazzo;
     
  • nell'attesa che faccia la sua comparsa su Netflix la seconda parte della prima stagione di Designated Survivor, ho ingannato l'attesa con The Expanse. Sembrava in prima battuta un Game of Thrones in salsa space opera, purtroppo non raggiunge quelle vette, è piccolino: ma si fa guardare.
    Appena riuscirò a ottenere le giornate di 36 ore leggerò anche i romanzi di Corey, che mi dicono fighissimi.

Fulvio Gatti è nato a Torino nel 1983 e vive in provincia di Asti. Specializzato in cultura pop, fumetto e immaginario fantastico, scrive da oltre un decennio su testate locali e nazionali. Ha pubblicato un saggio su Star Wars, racconti per svariate antologie, la sceneggiatura per un graphic novel edito in Italia e Francia, tradotto volumi a fumetti dall’inglese, ha scritto e coprodotto cortometraggi e video istituzionali. Ha pubblicato “I nerd salveranno il mondo” (Las Vegas edizioni, 2017).
Scheda libro:
Titolo:I NERD SALVERANNO IL MONDO
Autore: FULVIO GATTI
Casa editrice: LAS VEGAS
Pagine: 181
Sinossi:
Fino a pochi anni fa i nerd erano individui che la maggioranza della gente riteneva un po' strani per via delle loro passioni spesso maniacali. Per questo e per la loro scarsa attitudine alla socializzazione - il web era ancora di là da venire - i nerd vivevano immersi nei loro mondi alternativi. Da qualche anno, invece, si è compiuta quella rivincita dei nerd ipotizzata in un vecchio film del 1984. Oggi la cultura nerd è ovunque, ha contaminato l'immaginario collettivo fino a prenderne le redini e tutti possiamo dirci nerd. Sì, ma fino a che punto? E cos'ha reso possibile una simile rivoluzione? Fulvio Gatti cerca di spiegarlo e trova quattro concause scatenanti: Star Wars, i film di supereroi, The Big Bang Theory e Internet. È grazie ad essi se il nerdismo è stato sdoganato al punto di diventare la risposta a tutti i mali dell'industria dell'intrattenimento. Ma con l'orgoglio del nerd della prima ora, lo stesso autore ipotizza e auspica di andare oltre, verso un nuovo inizio, magari in qualche altra galassia lontana lontana...

giovedì 16 marzo 2017

19 marzo: festa del Papà

Il 19 marzo ricorre l'annuale festa del papà. 
Eterno dilemma, cosa regalare ad un uomo? Profumo, cintura, portafoglio o cravatta? No, per favore fate una riga su queste scelte. L'unico regalo che potete fare è un LIBRO. D'avventura, giallo, horror, qualsiasi genere,  ma sempre un libro, quel fantastico oggetto composto da tante pagine su cui sono scritte fitte, fitte, tante parole, fino a comporre uno straordinario romanzo.
Dite che la scelta non è facile? Vi sbagliate, vi sono tantissimi titoli che possono essere regalati  ad un papà giovane, fino a quello più vecchio.
Vi posto alcuni suggerimenti.
Per i nomi più affermati come : D. CARRISI, M. CORONA, V.M. MANFREDI, COOPER, C. CLUSSER, W. SMITH... vi basta entrare nella libreria più vicina, ed acquistare l'ultimo libro fresco di stampa.
Oggi voglio suggerirvi titoli di romanzi di case editrici diverse dalle solite che monopolizzano tutti gli scaffali delle librerie. Le definiamo piccole case editrici, ma anche loro hanno autori e storie di tutto merito.




Il vostro papà ama Star Wars, i supereroi ed internet? Aiutatelo a capire se è un NERD con questo libro, edito da Las Vegas Editore

















Il titolo è invitante, un'idea per acquistare due libri, uno per il papà e l'altro per il nonno, scoppierà una lite?
Casa editrice Leucotea















Per un Papà avvocato, questo è il titolo giusto da regalare, per sorridere con lui, dietro al mondo che si cela in questo affascinante lavoro.
Casa editrice Parallelo45 .
















Tutti abbiamo diritto all'allegria, nonostante i contrattempi che la vita ci fa incontrare nel nostro cammino. 
Casa editrice Nottetempo
















Se il vostro papà ama Papa Francesco, in questo libro l'autore ne ricorda lo stile semplice di vita e l'attenzione verso i temi sociali che l'hanno sempre caratterizzato.
Casa editrice  Marco Valerio.
















Il vostro papà ama la birra? Il libro da regalare è sicuramente: Il mondo della Birra, gli permetterà di conoscere il ciclo produttivo e una breve storia della birra da quando è nata fino ai nostri giorni. 
Casa editrice Meligrana.









Non vi resta che correre in libreria e prenotare il libro che avete scelto.

Maria Lucia

lunedì 6 marzo 2017

Libri, non mimose!

Carissimi lettori e lettrici
mancano due giorni alla festa della donna, giorno in cui si dovrebbe riflettere sulla condizione della donna e il suo posto nella società di oggi. 
Giorno che è stato trasformato in un tristissimo momento commerciale, dove i fioristi ed i commercianti sono gli unici beneficiari di questa giornata.
Forse quest'anno qualcosa si muove, non si parla di mimose, ma di uno sciopero nazionale delle donne, per mostrare quanto valiamo attraverso la nostra assenza. 
Non so se le piazze si riempiranno come negli anni 70, ma di certo sarà un momento di riflessione, ed è per questo molto importante esserci e dimostrare il valore e le potenzialità che abbiamo.
Ben venga allora NON UNA DI MENO.

Da parte mia nel blog posso suggerirvi di non comprare la mimosa per la vostra compagna, moglie, fidanzata, amica, sorella... No, vi suggerisco un libro e per aiutarvi vi do qualche suggerimento.


Un nome che ha fatto la storia del femminismo: Carla Lonzi.



La storia di tre donne di colore che hanno aiutato la NASA sfidando sessismo e razzismo, di cui esce proprio l'otto marzo il film nelle sale cinematografiche.



365 pensieri per le donne che amano troppo!



La biografia di 75 donne scienziate di cui si ignorano a volte anche i nomi, ma che hanno avuto un ruolo ben definito nel mondo della scienza.



Interviste a donne e ragazze su cosa pensano  oggi, interviste davvero interessanti sul mondo attuale visto attraverso l'occhio femminile.



Un classico non poteva mancare e Sibilla Aleramo è un nome sicuro!



Un libro degli anni 70 sui condizionamenti femminili, da leggere o rileggere.












Un libro sulle donne morte uccise per mano del marito, fidanzato, compagno, storie di donne uccise che parlano in prima persona, in un immaginario paradiso popolato da loro.



Se non vi piacciono questi titoli potete scegliere le biografie , ve ne suggerisco tre:




venerdì 10 febbraio 2017

Quali libri regalare per San Valentino


Il 14 febbraio si celebra la giornata dell'Amore. Se la vostra amata ama i libri, sono certa che troverete utili questi suggerimenti. 
Il mondo dell'editoria sapete che è pieno di libri sull'amore. Amori felici, amori dannati, amori erotici, amori strappalacrime...
Consigliarvi non è certo facile, ma voglio cimentarmi ugualmente a darvi qualche suggerimento.
Per prima cosa, consiglio un libro che contenga un chiaro riferimento all'amore, quindi questa parola deve essere compresa nel titolo, altra parola che potete accettare è cuore, altrimenti declinate, il messaggio deve essere già esplicito.
Poi la copertina, scegliete anche quella con un messaggio chiaro, l'immagine deve trasmettere felicità ed amore, vanno benissimo quindi due che si baciano, o si abbracciano.
Terzo se accompagnate il libro con una bella rosa rossa...non sta per nulla male, anzi... sarà ben accetta!

Ecco adesso i titoli.

Se la vostra compagna, fidanzata, moglie ama la musica, vi consiglio
"E Susan non vien. Amore e sesso in Mozart"  di Leonetta Bramati, gradirà e magari si lascerà travolgere dall'irruenza sessuale del nostro caro Mozart.

Per la fidanzatina giovane e romantica, un simpaticissimo libro di Jamie McGuire "L'amore è un disastro".

Se la tua donna ama i classici niente di meglio di "L'amore ai tempi del colera" di Gabriel Garcia Marquez.

Hai una fidanzata, moglie perfettina, e diciamocelo a volte ti irrita? Bene, ecco un bel libro, "Un amore quasi perfetto" di  Sara Lucchini, capirà il messaggio?

Se la giovane  fidanzata ama i romanzi rosa, un'utrice che è molto amata di sicuro è  Anna Premoli,  il suo "L'amore non è mai una cosa semplice" si adatta perfettamente alla giornata dell'amore.

Hai delle mire verso una ragazza ma ancora non sei stato in grado di dichiarare il tuo amore? Ecco il libro giusto: L'amore goloso" di Roberta Schira, ovvero come sedurre una donna a tavola....

Siete sposati da tanti anni, ma non sai quale libro regalarle, ha già una bella sfilza di libri nella libreria, vi consiglio "Storia dell'amore" di Patrizia Zani.

Anche l'amante ha diritto ad un regalalo, se poi ama i libri abbiamo il titolo perfetto: "Venezia degli amanti" di Alessandro Marzo Magno, 11 storie proibite.

Anche le donne deluse e tradite dall'amore hanno bisogno di un piccolo pensiero ecco per loro: "Che non si muore. Come reagire alle delusioni d'amore"  di Piero Mani.

Adesso non vi resta che andare il libreria.
P.S. Se le regalate due libri, vi amerà alla follia!!





giovedì 26 gennaio 2017

Il giorno della memoria spiegato ai bambini: consigli di lettura




Possiamo spiegare l'olocausto ai bambini?
Certo che si, ne abbiamo il dovere, aiutandoci magari con dei libri dedicati all'infanzia. Le fiabe con i loro personaggi, e con trame adatte alla loro età , i bambini possono essere già sensibilizzati,  e comprendere l'atrocità degli stermini, molti di più di quello che pensiamo noi.  
Vi suggerisco qualche titolo.









La lettrice di cartadiMaria LuciaDesign byIole